“Noi delle Ong siamo gli occhi di un’Europa che non vuole vedere”

Testo di Alessandro Porro, membro del Team di Ricerca e Soccorso  di Aquarius, la nave su cui operano Sos Méditerranée e Medici Senza Frontiere impegnata nei soccorsi ai migranti di fronte alla Libia da Corriere.it/Solferino28

22 AGOSTO 2017

Nave Aquarius, Mediterraneo Centrale. Si intravede Malta. Stiamo portando in Italia 112 persone soccorse nel giorno di Ferragosto dai colleghi di Moas. Erano tutte in un gommone. Al solito: donne, bambini, feriti, in maggioranza giovani uomini, qualche anziano.Sul ponte, carta e pennarelli alla mano, 112 anime raccontano a disegni il viaggio dall’Africa al “Fiume Mediterraneo”. Lo chiamano così, viene detto loro che attraverseranno un fiume, che non c’è alcun pericolo.

Continua a leggere