Category Archives: Rassegna stampa

Contratti nazionali e sfide globali

di Dario Di Vico, editorialista del Corriere della Sera

A l tavolo dei grandi contratti di lavoro dei Paesi avanzati, come quello dei metalmeccanici italiani chiuso ieri, accanto alle folte delegazioni di imprenditori e sindacalisti siede ormai fisso un solitario convitato di pietra: la globalizzazione. Un ospite di cui bisogna avere grande timore perché se il risultato di quel tavolo alla fine è troppo sbilanciato a favore del lavoro c’è il rischio concreto che le imprese non riescano a sostenere più il ritmo della concorrenza internazionale e vadano fuori mercato. Viceversa se l’impresa stravince il round del negoziato e magari umilia il sindacato è facile che psicologicamente gli operai sconfitti si iscrivano nel novero dei perdenti della globalizzazione e finiscano per diventare l’esercito elettorale di riserva dei partiti populisti. Non è facile navigare tra le nuove Scilla e Cariddi, contrattare al tempo dell’economia globale e si spiega anche così il tempo che c’è voluto per Federmeccanica e Fiom-Fim-Uilm per raggiungere un’intesa equilibrata che facesse sue le ragioni di aziende che ormai vivono nell’epoca del 4.0 e di lavoratori che hanno bisogno di buoni salari e nuove forme di tutela.

Padoan: “Nella legge di bilancio poche misure, tutte per la crescita”

padoanDa “Il Sole 24 Ore” del 6 agosto 2016.

Intervista al ministro dell’Economia. “Ora investimenti, produttività e ristrutturazioni bancarie”. Deficit 2017 da rivedere. Superammortamento.

2016-08-06 Sole 24 ore

L’Italia che sa resistere alle mafie. In Calabria e Campania la gente sfida la prepotenza dei clan

mafia_300Da “Avvenire” del 24 luglio 2016.

Apromonte: in cammino a testa alta sui sentieri della memoria. Sessa Aurunca: i roghi dolosi non fermano scout e cooperative agricole.

Per leggere l’articolo clicca qui.

Intervista ad Azzi, presidente Federcasse:
“La Ue tuteli le piccole banche”

Azzi-bcc-1Da “Avvenire” del 24 luglio 2016.

“La nuova capogruppo strumento per servire e non comandare le Bcc. Continueremo a contrastare la deriva omologante. E a garantire una pluralità d’offerta. Con la riforma, sistema più forte e coeso”.

Per leggere l’articolo clicca qui

Migranti, le imprese continuano a crescere: sono oltre 550 mila

imageRapporto Idos. Si conferma la tendenza alla crescita delle imprese a gestione immigrata. Dopo l’incremento di quasi 71 mila unita’ del triennio 2011-2014 (+15,6%), anche il 2015 si e’ chiuso in positivo (+26 mila, +5%). Un terzo tra Lazio e Lombardia.

Per leggere l’articolo clicca qui.

Strage di Nizza. L’angelo in motocicletta, un eroe senza nome che ha tentato l’impossibile

0030448Da www.corriere.it del 16 luglio 2016

Non è ancora noto il nome dell’uomo che ha inseguito con lo scooter il gigante che portava la morte in mezzo agli innocenti della Promenade des Anglais, nella notte del sangue di Nizza. L’uomo ci ha provato, a fermare il destino. Ha tentato qualcosa di impossibile, perdendo la vita sotto una ruota immensa, o forse colpito dalla pistola del folle omicida che guidava il camion.

Per leggere l’articolo clicca qui.

Unione Europea & Banche: “In Italia servono due anni di tregua”

sabatini-giovanni-324x230Dal “Corriere Economia” dell’11 luglio 2016.

Una questione di tempo. Per Giovanni Sabatini, direttore generale dell’Abi, la Confindustria delle banche, la remise en forme del sistema creditizio italiano, è ormai solo questione di tempo.

Per leggere l’articolo clicca qui.

La generazione rebus dei giovani «Né né»

IMG-2016Da www.corriere.it del 10 luglio 2016.

Ma cosa fanno i Neet? Sono davvero solo dei forzati del divano, oppure anche tra loro passa una linea di ulteriore disuguaglianza? Una divisione che separa gli «esogeni», quelli impegnati ogni giorno con un mercato del lavoro che non vuole includerli, dagli «endogeni», gli scoraggiati che si sentono inadeguati davanti a qualsiasi sfida?

Per leggere l’articolo clicca qui.

“Dimenticate dallo Stato”. La lotta per non sparire dei centri antiviolenza

Logo_Antiviolenza-230x128Da “La Stampa” del 10 luglio 2016.

Tre chiusure in un mese e i soldi bloccati dalla burocrazia. La la rete D.i.Re. assiste 15mila donne ogni giorno.

Per leggere l’articolo clicca qui.

Il sogno di due giovani naufraghi del cielo

Cm20mIBXEAA_xarDa www.avvenire.it dell’8 luglio 2016.

Ogni estate è gravida di sogni. Anche Yaguine Koita, 15 anni, e Fodè Tounkara, 14, partiti da Conakry, Guinea, che erano ancora due bambini, avevano un sogno. Tanto d’averlo impresso su un foglio di carta e indirizzato niente di meno che alle loro “Eccellenze d’Europa”.

Per leggere l’articolo clicca qui.